Mio caro serial killer

«Camminai lentamente per le strade. Respirai, sospirai. Chiunque mi avesse visto poteva prendermi per una delle tante donne sole che popolano la città senza che nessuno si accorga mai di loro.» Si chiude così il decimo (dodicesimo, a voler contare anche due raccolte di racconti) e per ora ultimo romanzo che Alicia Giménez-Bartlett ha scritto per…

Il mistero del London Eye

“Dipende da che parte guardi le cose” dice sempre Ted, il ragazzino protagonista di questo libro. Per esempio, la grande ruota panoramica di Londra, il London Eye, gira in senso antiorario se la guardi da un lato, ma se ti sposti dall’altra parte del fiume allora la vedrai ruotare in senso orario. Ted guarda il…

Doppio fondo

I pescatori francesi di un paesino della Loira Atlantica trovano il cadavere di una donna annegata. Ha “l’abito a fiori, l’espressione serena, il corpo ben conservato”. Siamo nel 2004 e il commissario Fouquet si occupa del caso: omicidio o suidicio? Proprio poco tempo prima il commissario aveva letto un articolo che l’aveva colpito molto sui…

Il racconto dell’ancella

Margaret Atwood aveva 46 anni quando nel 1985 venne pubblicato questo suo romanzo distopico. Immaginare che il futuro possa svilupparsi secondo gli aspetti più negativi della nostra società, come avviene nei testi distopici, potenziando gli aspetti liberticidi e totalitaristi, prefigurando scenari sfavorevoli, è un’operazione che ha molto a che fare con l’utopia, secondo la Atwood,…

Il morso della reclusa

Un’indagine approda per puro caso sulla scrivania di Adamsberg, commissario di polizia del 13° arrondissement di Parigi. Ci sono degli uomini anziani che muoiono a causa del morso di un ragnetto piccolo e schivo e assolutamente non mortale: «Si chiama reclusa, ragno eremita, ragno violino. Si chiama Loxosceles rufescens, Loxosceles reclusa nelle Americhe ma rufescens da…

Nelle isole estreme

«Un motivo per cui l’alcol dà dipendenza è che non funziona del tutto. Una cosa che funziona poco non basta mai.» Quando mi hanno regalato questo libro »ho temuto di trovarmi di fronte a uno di quei romanzi al femminile, nel senso peggiore del termine. Non mi hanno aiutato alcuni termini con i quali viene…

L’arminuta

Quante madri può avere una bambina che non ne ha nessuna? E se non avesse altra scelta che essere lei sola madre di se stessa? Figlia naturale: di una donna che ha già molti figli e troppa miseria. Figlia regalata: di una donna che non può avere figli e si prende lei, togliendola alla fame…