Me too – Stupiscimi

Per chi ha la fortuna di non frequentare assiduamente gli ambienti sanitari, una mattinata trascorsa in un ospedale in balìa delle periodiche visite di medicina di lavoro, può essere antropologicamente istruttiva. Un ospedale grande, molto grande. Un enorme andirivieni di persone, utenti, degenti, baristi, segretarie, giornalai, infermieri, medici. L’impressione iniziale è che tutti camminino, milioni…

Me too – Un metro e novantasei

Mia sorella si era sposata presto, a soli diciannove anni. Suo marito era francese, l’aveva conosciuto durante l’Erasmus e se l’era portato in Italia. Tra me e lei c’erano sette anni di differenza e quando arrivò la possibilità di fare un anno del liceo all’estero, i suoceri di mia sorella si offrirono di ospitarmi per…

Me too – Tutte le volte che

Tutte le volte che non è stata una violenza sessuale, tutte le volte che è stato cosi banale * Quella volta che Le mani, ricordo solo le mani, Ci troviamo già davanti alla porta L’una di fronte all’altro Mi preparo ad aprire per andare via Forse gli ho già stretto la mano In un formale…

Me too – Numero 9

Ispirato a eventi reali L’inverno di Londra è notoriamente grigio ed inclemente. Una fitta nebbiolina umida si prolunga dal giorno alla notte fino al primo pomeriggio. Costretta dalla fame e dalla noia, Lea si rassegna a scollarsi dalla finestra. Raccattando le poche cose che aveva preso con sé nella furia della fuga da casa e…

Me too – Apparenze

UNA GONNA LUNGA IN VETRINA Open space, poche donne e parecchi uomini, ma non era un problema. Scrivanie disposte in file parallele, una dietro l’altra come a scuola. A me era toccato il primo banco di una fila di soli uomini… con più anni di me. A destra e a sinistra il gruppo delle poche…

Me too – Colpa del bosco

Quando l’auto ha abbandonato la strada maestra per infilarsi nel buio del bosco, ho iniziato ad avere paura. Eppure te l’hanno detto piccola Cappuccetto che nel bosco non ci devi entrare, che non devi abbandonare il sentiero della morigeratezza, che del lupo devi aver paura, che quello ha brutte intenzioni, che si mangia non solo…

Me too – Londra

È estate, un’estate agli inizi degli anni novanta. Sono a Londra con due amiche. Ho diciannove anni. Abbiamo affittato un appartamento nel quartiere multietnico di Bayswater, vicino a un piccolo centro commerciale. Le mie amiche, che hanno un paio d’anni più di me, frequentano la scuola interpreti e traduttori di Roma e sono a Londra…