I 7 mari – Mar Rosso: paradiso perduto?

Sharm El Sheikh, Marsa Alam; le spiagge incontaminate di Berenice e Dahab, campi da golf incredibilmente verdi in una zona dove l’acqua scarseggia, un mare che è il paradiso dei sub. Turismo che dà lavoro, si dice. Lavoro sottopagato con turni alienanti, è il retro della medaglia luccicante con cui si abbagliano occhi che non…

I 7 mari – Mar Egeo: sei ore

La casa è vuota. I passi rimbombano come dentro a una grotta. Gli odori, quelli consueti, sembrano aleggiare affievoliti. O forse sono io che penso di sentirli. In corridoio ci sono quattro valigie, le ultime cose che ci porteremo via. Sui muri, i segni dei quadri sono come finestre aperte sul vuoto. Per primo abbiamo…

I 7 mari – Mar Nero: sulle rive di Ponto Eusino

  Ogni pomeriggio, Julia spinge una carrozzina lungo i vialetti del parco. A volte capita di vederla seduta su una panchina, in una zona ombreggiata, la carrozzina sempre al suo fianco. Con una mano tiene stretta quella della signora anziana che accudisce, con l’altra le fa aria con un ventaglio. Julia pensa a tutto: fa…

I 7 mari – Mar Tirreno: via dalla Libia

  Hisham non aveva mai visto il mare. Se lo immaginava come un immenso deserto di sabbia, però fatto di acqua. Al posto delle dune, le onde alte e spumose che il maestro aveva mostrato loro in una foto tutta scolorita. Dietro i muri di fango di casa sua, comincia il deserto; ma quando soffia…

I 7 mari – Mar Ionio: un euro a cassetta

  “Un euro a cassetta.” “E quante ne fai in tredici ore?” “Venti. Venticinque. Eh, a raccogliere le fragole ci vuole tempo, sono delicate, vanno trattate con gentilezza.” “E a te, come ti trattano?” Khadim sorride. Un sorriso sghembo, pieno di pudore. Si porta la mano davanti alla bocca, si vergogna dei tre denti mancanti…

I 7 mari

  Sta per iniziare un altro sette: dopo le sette virtù di Trattodunione e le sette note di Pendolante, vi presento la mia scelta. Vi dico subito che è un po’ tarocca. Aspetta: spiego. Che le virtù e le note siano sette non ci piove. Le prime le impariamo al catechismo, le seconde nell’ora di…

Le 7 note – La sirena in SI

Quello con la giacca catarifrangente è sempre il primo, e sempre appoggia al muro spalle e piede destro che ormai ci dev’essere tatuata la sua suola sull’intonaco. Poi c’è il tizio con lo zaino che gli ciondola sempre dalla mano che forse ha problemi all’articolazione scapolo-omerale per non portarselo mai in spalla quello zaino, oppure…

Le 7 note – Giovedì pomeriggio: LA

Mio nonno tradiva mia nonna. Ancora non andavo a scuola che già lo avevo scoperto ed era un fardello pesante da portare a cinque anni. Non che sapessi esattamente il significato di quel tradire, ma sentivo parlare i grandi e sapevo che a volte gli uomini le facevano quelle cose lì e le donne poi…

Le 7 note – Soggettiva in SOL

Il sapore ferroso del proprio sangue gli riempiva la bocca e per un momento lo distrasse dal dolore. Era certo di non aver mai assaggiato ferro in vita sua, eppure era in grado di riconoscerne il sapore e l’odore, lo stesso – a ben guardare – degli spiccioli di euro che gli lasciavano cadere nel…

Le 7 note – La passeggiata: FA

Un tacco d’un centimetro di fango appesantiva il suo passo facendola avanzare sull’argine del fiume come un’astronauta sulla luna, ma con l’adrenalina che aveva in corpo avrebbe potuto trainare anche un aratro. Tanto bestia da soma già si sentiva. Tira, sbuffa, spingi, suda. Il pomeriggio era iniziato nel migliore dei modi, con un paio d’ore…

Le 7 note – Fischio d’inizio: MI

Il suono prolungato del fischietto dell’arbitro segna sempre il momento di uscire. Quando il campo di calcetto viene occupato dai ragazzi del dopo scuola, la signora lascia ogni attività domestica – minestrone che cuoce, calze da rammendare, fagiolini da mondare – infila il cappotto e mette il guinzaglio a Selli, il meticcio guercio con troppi…

Le 7 note – L’eredità: RE

Ispirato a una storia vera Gli odori dei legni e della vernice a olio di lino e ambra impregnavano l’aria del laboratorio e per il liutaio erano le tracce olfattive di casa, senza essere diventati per questo abitudine. Li percepiva bene ogni volta che entrava nella stanza, li inspirava, se ne riempiva le narici e…

Le 7 note – Il professore: DO

Raccontava spesso quell’aneddoto del suo passato nelle serate con gli amici, un po’ per il gusto istrionico di intrattenerli, un po’ perché quella storia apparteneva a un mondo lontano dal quale con fatica si era affrancata. Al primo piano del suo condominio, quand’era bambina, abitava un vecchio, arcigno professore che si diceva avesse avuto un…

Le 7 note

Dopo i racconti dedicati alle Sette virtù scritti da Tratto d’unione nell’ambito de I magnifici Sette, dalla prossima settimana, ogni giovedì, verranno ospitati su questa pagina i miei racconti dedicati alle Sette note. Ogni giorno viviamo tra suoni e rumori e musiche e jingle, ne siamo così assuefatti che il silenzio ci pare innaturale. Siamo…

Le 7 virtù: Giustizia

  Il tribunale è gigantesco, le gradinate bianche sembrano un’immensa, immobile slavina da risalire. In alto, torreggianti maestose, le colonne ti aspettano con severità, osservandoti con occhi socchiusi e bocca ferma. Tu, minuscolo essere, piccola particella di polvere senza neanche un raggio che ti accompagni, senti il cuore che batte forte per l’emozione, che poi…

Le 7 virtù: Prudenza

Ispirato a una storia vera Ipotesi «Sei una persona che accetta volentieri, sia pur con una certa cautela, le sfide e le innovazioni che il lavoro propone, talvolta finisci per accontentarti con una certa facilità della tua situazione. Se realmente ambisci a ricoprire questo ruolo devi far emergere, con maggiore coraggio e determinazione, le energie…

Le 7 virtù: Temperanza

Ispirato a una storia vera Milano, 1975 Era seduta su una panchina e lui stava sdraiato con la testa sulle sue ginocchia. Aveva come al solito quella bella espressione divertita che a lei piaceva tanto. Si sentiva un po’ innamorata di lui, forse per quella sua aria di libertà. Era un uomo libero, e lei…

Le 7 virtù: Fortezza (Forza)

  Sentivo le risate già dal cancello. I miei amici erano vicino alle scale dell’ingresso e tutto il cortile della scuola era pieno di bambini che aspettavano il suono della campanella. Qualche genitore stava ancora lì ad aspettare che il figlio entrasse dentro l’edificio. Che esagerazione. Io mia madre la fermavo già sul marciapiede, non…

Le 7 virtù: Carità (Amore)

  Si guardava allo specchio e vedeva un uomo vecchio. Non anziano, non proprio, avrebbe potuto essere ancora piacente, quasi prestante. Ma la barba di qualche giorno, i capelli un po’ unti, il colletto consumato e lo sguardo spento lo qualificavano per quello che era, un essere inutile a se stesso e al mondo. La…

Le 7 virtù: Speranza

  L’infermiera arrivò di corsa e aprì con impeto la porta dell’ambulatorio. Aveva sul viso un’espressione che cercava di nascondere lo shock sotto la professionalità. Mi guardò senza dire nulla e io capii che si trattava di un’emergenza, pregai il paziente che stavo visitando di attendere un attimo e la seguii fuori dalla stanza. Mi…

Le 7 virtù: Fede

A Francesca R. C. Mamma ho paura del buio, lasciami la porta aperta di notte. Ma poi senti la tv dalla cucina e ti disturba. Non mi dà fastidio, lasciala aperta. Così la madre torna alla sua serata tra adulti e la bambina resta nel suo letto. Deve dormire. È ora. Le coperte sono rincalzate…

Le 7 virtù

L’autrice della prima serie dedicata al numero sette sono io, Tratto d’unione. Mi sono avventurata nel territorio ampiamente esplorato e, tuttavia, ancora spaventosamente selvaggio, delle famose 7 virtù. Mi sono domandata che cosa significhi avere fede oggi, in un mondo dove tutto è a portata di mano, dove c’è – o presto ci sarà –…

I magnifici 7

  Cari lettori, iniziamo questo 2018 con una novità. Infatti dalla settimana prossima sulle pagine di Tratto d’unione inizierà una nuova rubrica dal titolo “I magnifici 7“. Ogni giovedì pubblicheremo un racconto, una storia, un pensiero… dedicato all’infinito tema che lega il numero sette – per certi versi magico – alla storia dell’umanità. Il sette…