I 7 sensi – Gusto

Le punizioni non mi sono mai piaciute, figurati una somma. A letto presto e senza cena, solo per un capriccio. Appena sono rimasta sola, ho aperto la finestra e sono uscita. Qui dietro scorre il fiume e, se volessi, ti farei rimpiangere tutti i bocconi amari che mi fai ingoiare al posto di ogni pasto.…

I 7 sensi – Olfatto

Ella mi sistemava il fiocco sulla bretellina. Le davo le spalle per controllare l’effetto nello specchio, aveva mani fresche che picchettavano rapide sulla mia pelle. Non so come, mi arrivava la loro timidezza di sapone attraverso le ondate di calore bruciante dei faretti. Mi disse “Fatto”, e finalmente respirai a pieni polmoni, inarcando la schiena…

I 7 sensi – Udito

L’urlo sghembo di un telefono ha del terrificante, squillava già da tanto ma nel sogno era il drago che soffriva, trafitto da San Giorgio, che ero io. Ho fatto “Pronto?” E un crollo di fatti è andato ad annodarsi al rombo del troppo vino non metabolizzato. Ah, sì, la festa. Quasi ritorno a quando… ma…

I 7 sensi

Cari lettori, dopo una breve pausa, da oggi su Trattodunione tornano i Magnifici 7 con tre nuove serie: i 7 sensi, i 7 vizi capitali e i 7 pianeti del sistema solare. Nuove serie per modo di dire, quelli di voi che seguivano il blog Cartaresistente ricorderanno di averle già viste lì tempo fa. Infatti…

Me too – 8 anni

Quest’ultima testimonianza chiude la serie Me too iniziata su questo blog quattro mesi fa. Un grazie di cuore a tutti quelli che hanno commentato, contribuendo ad alimentare l’importante dibattito intorno al tema delle violenze di genere. E grazie a quelli che hanno anche solo letto, perché a volte non ci sono proprio parole. Ma soprattutto grazie…

Me too – L’abito da sposa

Mia cugina si era riscattata dalla povertà nella quale era nata grazie alla sua abilità di sarta. Sapeva creare abiti da favola ritagliando pezzi di stoffa, perciò decise di incanalare il suo talento verso il business degli abiti da sposa. Aprì il suo negozio di sartoria nella strada principale della piccola, ma ricca, cittadina lombarda…

Me too – Mitteleuropa

2008, provincia di Trento Serata quieta nella mia casa di single trentenne, mi preparo una cenetta solitaria ascoltando un po’ di musica. Il telefono squilla e rispondo. La voce ansimante di mio padre mi dice: «Vieni qui, vieni qui altrimenti ammazzo tua madre, non ne posso più, io l’ammazzo, vieni qui subito.» L’angoscia mi assale…