Smashed

Smashed significa frantumato. Io ricordo ancora l’ebbrezza della prima volta in cui, con la fremente eccitazione del proibito, commisi l’inconcepibile gesto di frantumare una dietro l’altra diverse bottiglie di vetro dentro la prima campana di raccolta comparsa vicino a casa. Ecco, questo spettacolo, “un tea party al quale siete stati cordialmente invitati”, termina con teiere,…

Un amore esemplare

Metti Daniel Pennac, famoso scrittore francese, padre del ciclo di Malaussène e di tanti altri bellissimi libri. Metti poi Florence Cestac, fumettista francese amica sua. Metti che Pennac ha un ricordo d’infanzia, di due che si amavano ma proprio tanto e nonostante tutto: un amore esemplare. Metti che la fumettista ci fa una graphic novel,…

El amor brujo

“Gran parte dell’impunità maschile è dovuta all’ignoranza femminile.” Questa frase è stata scritta da Maria de la O Lejarraga, nata nel 1874 e morta, centenaria, nel 1974. Scrittrice e femminista spagnola fu eletta deputata nel 1933 nelle fila del partito socialista e nominata vice presidente della commissione per la pubblica istruzione. È a lei che va…

Vangelo. Opera contemporanea

“A pensarci bene, Cristo è l’unico anarchico che ce l’ha fatta” ha scritto André Malraux. Qualche giorno prima di morire mia madre, fervente cattolica, mi aveva detto: “Perché, Pippo, non fai uno spettacolo sul Vangelo? Così dai un messaggio d’amore. Ce n’è così tanto bisogno di questi tempi”. E io ho pensato subito alle recite…

Cattive ragazze

La graphic novel. «Per un libro che coniuga perfettamente la struttura narrativa del fumetto con i registri della biografia. Per una narrazione che, scegliendo di raccontare un universo femminile, va oltre stereotipi e questioni di genere e, con un approccio accattivante e incisivo, invita alla riflessione, emozionando e coinvolgendo.» Questa è la motivazione della giuria che…

Coup fatal

Premessa. C’era una volta un ragazzo africano di diciassette anni. Dal Congo aveva viaggiato fino a Vienna per far sentire la propria voce e quando aveva aperto bocca tutti erano rimasti strabiliati ad ascoltare. Serge Kakudji era un controtenore autodidatta, ma come lo cantava lui Mozart… C’era una volta il colonialismo belga in Congo, tanto…