Lettori da spiaggia – L’uomo dei sussurri

Con echi che ricordano Stephen King, lo scrittore inglese Alex North, costruisce un thriller inquietante e dal ritmo serrato, con al centro un rapporto padre-figlio.

Ancora distrutto dalla drammatica perdita di sua moglie, Tom Kennedy decide di trasferirsi con il figlio Jake nella tranquilla cittadina di Featherbank e ricominciare da capo. Non sa ancora che un fatto terribile ha appena sconvolto la comunità. Un ragazzino di sei anni è svanito nel nulla e nonostante il vecchio detective Pete Willis non abbia perso tempo con le ricerche, il piccolo non si trova. Come venti anni prima, si riaffaccia l’incubo dell’Uomo dei Sussurri, il serial killer responsabile della scomparsa di cinque bambini. Frank Carter, questo il suo vero nome, era solito attirare le vittime sussurrando alle loro finestre, di notte. E mentre le ricerche del bambino continuano senza tregua, il piccolo Jake inizia a comportarsi in modo strano: si isola dai compagni di classe per passare sempre più tempo con la sua misteriosa amica immaginaria e soprattutto dice di sentire una voce che sussurra il suo nome nel buio.

Alex NorthL’uomo dei sussurri, Mondadori 2019

4 pensieri su “Lettori da spiaggia – L’uomo dei sussurri

  1. Lisa e Pina, allora vi consiglio di tenervi lontane dal libro Lunga è la notte di Anthony Flacco (in inglese The road out of hell) che narra la storia orribilmente vera del rapimento e della uccisione di diversi bambini nella California degli Anni 20 del secolo scorso. Su quei tragici fatti Clint Eastwood ha diretto nel 2008 un film intitolato Changeling interpretato da Angelina Jolie

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...