Guido Catalano’s favoloso vivo tour

Guido Catalano

Forse anche voi avrete già provato l’ebbrezza di sedervi davanti a un palcoscenico dopo un anno di abbrutimento casalingo. Forse anche voi avrete sentito quell’emozione timida farsi strada nello stomaco, con uno slancio risalire su per la gola e, ormai scatenata, raggiungere gli occhi che, sgranati, guardano increduli. E vedono la sala piena, distanziata sì, ma piena, all’aperto sì, ma piena. E la gente che sorride, seduta, ferma, che se ti sposti ti devi rimettere la mascherina ma se stai al tuo posto puoi mostrare tutta la faccia e si vede che sei felice, non ci sono dubbi. E quando tutti intorno a te sono felici tu lo sei di più. Deve trattarsi di una regola matematica, tipo la successione di Fibonacci in cui ciascun numero è la somma dei due precedenti. E tu ti sommi, sei un’addizione, cresci, sei più di te stessa davanti a quel palcoscenico che ti è mancato così tanto. E sei stata saggia, hai scelto uno spettacolo di poesia, leggiadra e cinica come solo l’amore deve essere – se vuole sopravvivere – come solo Guido Catalano sa raccontare senza perdere ciò che serve per restare vivo, soprattutto di questi tempi, l’autoironia.

Lo spettacolo è il Favoloso vivo tour di Guido Catalano, che sul suo sito si presenta così:

Guido Catalano nasce a Torino alle 8.50 del mattino del 6 febbraio del 1971 ed è ancora vivo. A 17 anni decide che vuole diventare una rockstar, più tardi ripiega sulla figura di poeta professionista vivente perché ci sono più posti liberi. Produce otto libri di poesie. Il primo si intitola “I cani hanno sempre ragione” anche se dentro non vi è traccia di cani ed è del 2000. Seguono le raccolte “Sono un poeta cara”, “Motosega” , “La donna che si baciava con i lupi”, “Ti amo ma posso spiegarti”, “Piuttosto che morire m’ammazzo”. Negli anni la lobby dei poeti lo accusa di essere un cabarettista, la lobby dei cabarettisti di essere un poeta: nonostante tutto Catalano rimane vittima di un passaparola irresistibile e i suoi versi iniziano a diffondersi sui social, nei bar delle periferie, nei circoli Arci, nelle librerie, sui palchi dei centri sociali, nei festival letterari e anche in quelli musicali. Conquista anche i palchi dei teatri e dei live club più importanti d’Italia registrando diversi sold out.

Ed ecco alcune delle sue poesie.

– Ogni volta che mi baci muore un nazista
– Avremmo dovuto conoscerci durante la Seconda guerra mondiale, non trovi?
– Mah, a dirtela tutta, penso che per come si stanno mettendo le cose, considerando gli ultimi sviluppi politico sociali, tenendo conto dell’esacerbamento…
– Scusa se ti interrompo: hai per caso appena detto “esacerbamento”?
– Sì, credo di averlo detto
– Hai ragione, baciami

Risvegli

– Ciao
– Ciao hai dormito bene?
– Sì, ho sognato
– Cosa?
– Ho fatto un sogno erotico
– E dimmi: che resta di un sogno erotico se, al risveglio è diventato un poeta?
– Poteva andarmi peggio
– Concordo

***

– Ti amo davvero?
– Mi ami lo giuro
– Tu giuri che t’amo?
– Lo giuro, lo spero
– Lo speri?
– Lo so
– Lo giuri, lo speri o lo sai?
– So che se non m’ami noi siamo nei guai
– È vero
– Lo spero
– Sei bella
– Sei bello
– Ci diamo dei baci?
– Sì, baciami e taci

***

semmai ti decidessi
lasciare quel simpatico coglione
e metterti con me
sai dove sto
basta che suoni
livello citofonia
e dici così:
ciao sono io, ho deciso di lasciare quel simpatico coglione
adesso
vorrei restar con te
comunque sappi
che io ti trovo molto bella
e molto carina
ritengo lecito
pensare
di felice poterti fare diventare
non pecco in presunzione
sono uno splendido
algoritmico
sinergico fenomeno
sono la meraviglia che ti manca
sono un piccolo Gesù
pronto a farteli tutti
i miracoli che brami

Se il suo tour dovesse passarvi vicino io ve lo consiglio, perché potreste ritrovare qualcosa di voi stessi che avevate quasi dimenticato, davanti a un palcoscenico quasi dimenticato, sul quale un uomo vi racconterà con semplicità la complessità dell’essere vivi, che al giorno d’oggi è un bell’argomento di cui parlare, ne converrete.

8 pensieri su “Guido Catalano’s favoloso vivo tour

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...