E chiudiamo questa carrellata di lettori d’agosto sulle spiagge della Riviera romagnola con un libro a km 0. Roberto Mercadini (1978) è infatti uno scrittore di Cesena che, oltre ad aver scritto altri cinque libri prima di questo, ha lasciato la sua attività di ingegnere informatico per dedicarsi all’attività teatrale di monologhista e poeta.

Il protagonista del libro, Pietro Zangheri, paleoantropologo, ama la precisione. Che si tratti di organizzare una cena o di datare un reperto preistorico, non vuole che nulla sia lasciato al caso. Ama anche le imprese difficili, e infatti sogna di superare il temutissimo esame per l’ottavo dan di kendo. Infine, ama Selene, una giovane traduttrice che ha gli occhi neri e sembra fatta di fuoco: lui progetta, lei scombina; lui misura ogni gesto, lei gioca solo d’istinto; lui tace e riflette, lei si accende e divampa.

Roberto MercadiniStoria perfetta dell’errore, Rizzoli 2018

30 errore