Io sì

Ornella Vanoni

Io sì, che t’avrei fatto vivere
Una vita di sogno che con lei non puoi vivere
Io sì, avrei fatto sparire
Dai tuoi occhi la noia che lei non sa vedere
Ma ormai…

Io sì, t’avrei detto il mio amore
Cercando le parole che lei non sa trovare
Io sì, t’avrei fatto invidiare
Dagli stessi tuoi amici che di lei ora ridono
Ma ormai…

Io sì, t’avrei fatto capire
Che il bello della sera non è soltanto uscire
Io sì, t’avrei fatto capire
Che si incomincia a vivere quando lei vuol dormire
Ma ormai…

Io sì, che t’avrei insegnato
Qualcosa dell’amore che per lei è peccato
Io sì, t’avrei fatto sapere
Quante cose tu hai che mi fanno impazzire
Ma ormai…


Le canzoni della mala, il jazz, la bossa nova, la musica leggera.

Ornella Vanoni (1934) è una poliedrica e talentuosa donna italiana, che da sempre occupa la scena teatrale, televisiva e musicale del nostro paese.

La formazione giovanile, negli anni cinquanta, al teatro Piccolo di Milano con Strehler che nonostante la differenza di età, lei vent’anni lui trentatré, diventa il suo compagno, lui già sposato, grande scandalo.

Anni di teatro intellettuale, di sinistra, durante i quali comincia a cantare, per diventare poi, negli anni sessanta una delle maggiori interpreti della canzone d’autore italiana.
Posa nuda per Playboy e come pagamento chiede una sfera di Arnaldo Pomodoro.
Una liaison intensa con Gino Paoli, un matrimonio sbagliato, un figlio. Porta Rugantino a Broadway e ha solo trentanni.

Poi Sanremo, spettacoli televisivi, collaborazioni con musicisti importanti, Tenco, De André, Roberto Vecchioni, Pierangelo Bertoli, Ivano Fossati, Mogol, Lucio Dalla, Paolo Fresu, Samulele Bersani, Nada, Franco Battiato.

Nel 2008 viene pubblicato l’album Più di me, raccolta dei suoi grandi successi interpretati in duetto con alcuni illustri colleghi, fra cui Mina (Amiche mai), Eros Ramazzotti (Solo un volo), i Pooh (Eternità), Jovanotti (Più e Io so che ti amerò), Fiorella Mannoia (Senza paura), Claudio Baglioni (Domani è un altro giorno), Lucio Dalla (Senza fine), Gianni Morandi (La musica è finita), Carmen Consoli (L’appuntamento), Giusy Ferreri (Una ragione di più).

Ancora nel 2016 Ornella Vanoni, all’età di 82 anni, è in tour, instancabile e istrionica.

La Vanoni ha interpretato magistralmente canzoni davvero indimenticabili. In questo video del 1970 ha 36 anni e canta una famosa e bellissima canzone del 1962 scritta da Luigi Tenco: Io sì.

 

Questo secondo video risale al 1976, la Vanoni ha qui 42 anni e canta insieme a Toquinho La voglia, la pazzia, tratta dall’omonimo album, il bellissimo disco con Toquinho alla chitarra e testi di  Vinicius de Moraes.

 

La voglia, la pazzia

A questo punto
stiamo tanto bene io e te
che non ha senso
tirar fuori i come ed i perché.
Cerchiamo insieme
tutto il bello della vita
in un momento
che non scappi tra le dita.
E dimmi ancora
tutto quello che mi aspetto già
che il tempo insiste
perché esiste il tempo che verrà.
A questo punto
buonanotte all’incertezza
ai problemi all’amarezza
sento il carnevale entrare in me.
E sento crescere la voglia, la pazzia
l’incoscienza e l’allegria
di morir d’amore insieme a te.

9 pensieri su “Io sì

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...