Luka

suzannevega_2

My name is Luka – Mi chiamo Luka
I live on the second floor – Vivo al secondo piano
I live upstairs from you – Il piano sopra il tuo
Yes, I think you’ve seen me before – Sì, penso che dovresti avermi già visto
If you hear something late at night – Se senti qualcosa tardi la notte
Some kind of trouble, some kind of fight – Qualcosa di brutto, come una specie di lotta
Just don’t ask me what it was – Non chiedermi cosa è stato
Just don’t ask me what it was – Non chiedermi cosa è stato
Just don’t ask me what it was – Non chiedermi cosa è stato

I think it’s because I’m clumsy – Penso che sia perché sono goffo
I try not to talk too loud – Cerco di non far rumore camminando
Maybe it’s because I’m crazy – Forse è perché sono pazzo
I try not to act too proud – Cerco di non essere presuntuoso
They only hit until you cry – Loro colpiscono finché non piangi
After that, you don’t ask why – E dopo non chiedi più perché
You just don’t argue anymore – Non discuti più
You just don’t argue anymore – Non discuti più
You just don’t argue anymore – Non discuti più

Yes I think I’m okay – Sì, penso di star bene
I walked into the door again – Ho varcato di nuovo quella porta
Well, if you ask that’s what I’ll say – Beh, se tu chiedi è quello che dirò
And it’s not your business anyway – E in ogni caso non sono affari tuoi
I guess I’d like to be alone – Penso che mi piacerebbe stare da solo
With nothing broken, nothing thrown – Senza niente rotto, niente lanciato
Just don’t ask me how I am – Non chiedermi come sto
 Just don’t ask me how I am – Non chiedermi come sto
 Just don’t ask me how I am – Non chiedermi come sto

My name is Luka – Mi chiamo Luka
I live on the second floor – Vivo al secondo piano
I live upstairs from you – Il piano sopra il tuo
Yes, I think you’ve seen me before – Sì, penso che dovresti avermi già visto
If you hear something late at night – Se senti qualcosa tardi la notte
Some kind of trouble, some kind of fight – Qualcosa di brutto, come una specie di lotta
Just don’t ask me what it was – Non chiedermi cosa è stato
Just don’t ask me what it was – Non chiedermi cosa è stato
Just don’t ask me what it was – Non chiedermi cosa è stato

They only hit until you cry – Loro colpiscono finché non piangi
After that, you don’t ask why – E dopo non chiedi più perché
You just don’t argue anymore – Non discuti più
You just don’t argue anymore – Non discuti più
You just don’t argue anymore – Non discuti più

Ancora un Tiny Desk Concert (concerto alla piccola scrivania), registrato per NPR Music il 10 febbraio 2014. Suzanne Vega ha qui 55 anni. La prima canzone che canta è Luka, suo grande successo del 1987 quando di anni ne aveva 28, ma se avrete voglia di ascoltare tutto il concertino, che dura 18 minuti, potrete sentire anche altre tre canzoni: Crack In The Wall (2014), I Never Wear White (2014) e la famosissima Tom’s Diner (1987).

Suzanne, nata nel 1959 e cresciuta a New York, inizia da bambina a scrivere poesie, poi frequenta la New York High School of Performing Arts, quella di Saranno famosi, per intenderci, quella dove tutte le ragazze adolescenti negli anni ’80 avrebbo voluto andare. Ma più che danza e recitazione la sua materia è la musica. Suona nei piccoli locali del Greenwich Village le sue canzoni introspettive e, nel 1984, ottiene un contratto con una casa discografica. Il suo primo album è dell’anno successivo.

A proposito della canzone Luka la cantante ha detto: “Alcuni anni fa, vedevo questo gruppo di bambini giocare di fronte al mio edificio, e c’era uno di loro, di nome Luka, che sembrava un po’ diverso dagli altri bambini. Mi ricordavo sempre il suo nome, e mi ricordavo sempre il suo viso e non sapevo molto su di lui, ma semplicemente sembrava diverso dagli altri bambini che vedevo giocare. Nella canzone, il ragazzo Luka è un bambino abusato, nella vita reale non credo lo fosse. Penso che fosse solo diverso.”

Rispondendo poi alla domanda di un giornalista: “Quando puoi toccare così tante persone con canzoni come “Luka”, deve essere piuttosto gratificante” Suzanne Vega rispose: “Sì. È un sentimento sorprendente. Specialmente perché quella canzone in particolare è una canzone molto speciale. È una canzone su di un bambino abusato, così colpisce molte persone in un modo diverso che se fosse, per dire, una canzone d’amore o un altro tipo di canzone.”

Tom’s diner invece ebbe talmente tanto successo che venne remixata, reinterpretata e cantata anche da molti altri cantanti.

Annunci

7 pensieri su “Luka

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...